Le piazze di Roma, per i loro architetti e la loro storia, sono uno degli elementi del fascino intramontabile della Capitale. Ecco alcune delle piazze più belle che vi può capitare di incontrare durante le vostre passeggiate.

PIAZZA BARBERINI

Piazza Barberini - Roma
Piazza Barberini – Roma

Nei pressi del Colle Quirinale, la piazza prende il nome dal vicino Palazzo Barberini, sede della Galleria Nazionale d’Arte Antica e opera, tra gli altri, di Bernini e Borromini. Al centro spicca la Fontana del Tritone del Bernini.

*

PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO

Piazza del Campidoglio - Roma
Piazza del Campidoglio – Roma

Di forma trapezoidale e situata sul colle omonimo, è stata progettata da Michelangelo, autore anche della stella a dodici punte. Al centro si trova una copia della statua equestre dedicata all’imperatore Marco Aurelio. L’originale è custodito all’interno dei Musei Capitolini. Nei mesi estivi ospita molti concerti gratuiti.

*

PIAZZA COLONNA

Piazza Colonna - Roma
Piazza Colonna – Roma

Il nome si riferisce alla monumentale Colonna di Marco Aurelio, eretta per celebrare le vittorie dell’imperatore sui Marcomanni. Poco distanti ci sono i centri del potere politico nazionale: Palazzo Chigi sede della Presidenza del Consiglio dei ministri, Palazzo Montecitorio, sede della Camera dei deputati e Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica.

*

CAMPO DE’ FIORI

Campo de' Fiori - Roma
Campo de’ Fiori – Roma

Dal 1869 è sede di un caratteristico mercarto rionale di generi alimentari. Al centro si trova la statua bronzea, opera di Ettore Ferrari, dedicata al filosofo Giordano Bruno, che fu condannato a morte per eresia e bruciato vivo nello stesso punto, il 17 febbraio 1600. Con i suoi numerosi bar e ristoranti, è uno dei tipici luoghi di incontro di Roma.

*

PIAZZA NAVONA

Piazza Navona - Roma
Piazza Navona – Roma

È una delle più famose piazze della Capitale. Nello stesso luogo l’imperatore Domiziano costruì uno stadio per i giochi atletici greci. Nel XVIII secolo la piazza, allagata fino a creare un lago artificiale, era anche teatro di rappresentazioni nautiche. Oggi è il nucleo del Carnevale romano. È adornata da tre fontane barocche: la Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, la Fontana del Moro e la Fontana di Nettuno.

*

PIAZZA DEL POPOLO

Piazza del Popolo - Roma
Piazza del Popolo – Roma

Appena dietro le Mura Aureliane si accede all’ovale di Piazza del Popolo. Il nome deriva dalla chiesa di Santa Maria del Popolo che custodisce molte opere d’arte, tra le quali due famosi dipinti del Caravaggio: la Conversione di San Paolo e la Crocifissione di San Pietro. Al centro della piazza si trova l’obelisco Flaminio, voluto dal faraone Ramesse II.

*

PIAZZA DEL QUIRINALE

Piazza del Quirinale - Roma
Piazza del Quirinale – Roma

Situata sul colle più alto della Capitale, è sede del Palazzo del Quirinale, dove risiede ufficialmente il Presidente della Repubblica. Offre una splendida veduta di Roma e della cupola di S. Pietro. Anche questa piazza è dominata da un obelisco centrale.

*

PIAZZA S. PIETRO

Piazza S. Pietro - Roma
Piazza S. Pietro – Roma

Celebre in tutto il mondo e meta di pellegrinaggio da tutto il mondo, è dominata dalla Basilica di San Pietro, intitolata al primo papa, l’apostolo e martire Pietro. Lo spettacolare impianto del colonnato è opera del Bernini. La piazza, nel cuore del centro storico di Roma, costituisce territorio della Città del Vaticano, la città-stato della Santa Sede.

*

PIAZZA DI SPAGNA

Piazza di Spagna - Roma
Piazza di Spagna – Roma

È situata ai piedi della scenografica scalinata di Trinità dei Monti, teatro di spettacoli e sfilate di moda. Conosciuta in tutto il mondo, è una vera e propria icona della Capitale. Il suo nome deriva dall’ambasciata di Spagna presso la Santa Sede. Al centro si può ammirare la Fontana della Barcaccia di Pietro e Gian Lorenzo Bernini, costruita per commmemorare l’alluvione del Tevere del 1598.

*

PIAZZA VENEZIA

Piazza Venezia - Roma
Piazza Venezia – Roma

Posta tra Via dei Fori Imperiali e Via del Corso, è uno snodo fondamentale del traffico cittadino. A sud spicca il Vittoriano, il Monumento Nazionale a Vittorio Emmanuele II, degli inizi del Novecento, opera di Giuseppe Sacconi. I romani non lo amano particolarmente e lo chiamano la Macchina da scrivere. Dopo la tumulazione della salma del Milite Ignoto, il 4 novembre 1921, viene chiamato Altare della Patria. Prende il nome da Palazzo Venezia. Negli anni del Fascismo, dal suo balcone teneva i suoi discorsi Benito Mussolini.

Commenta

Loading Facebook Comments ...