Quando si stipula un mutuo in un certo periodo della propria vita, può capitare, nei casi più fortunati, che ci si ritrovi negli anni successivi, per un buon affare o un’eredità, a disporre della somma necessaria a estinguere il debito. Sicuramente a chiunque verrebbe in mente di liberarsi della rata mensile una volta per tutte.

Ma prima di procedere in maniera impulsiva, è intelligente e opportuno fare qualche calcolo. Perché ci sono condizioni in cui l’estinzione prima della scadenza naturale del finanziamento non potrebbe essere una buona idea.

Quando non conviene estinguere un mutuo

La variabile determinante che potrebbe farci desistere dall’estinzione del mutuo, anche quando abbiamo acquisito la disponibilità economica necessaria, è costituita dal modello di calcolo degli interessi (chiamato sistema alla francese).

Questo modello, adottato dalla maggior parte degli istituti bancari italiani, prevede di ripagare prima gli interessi e poi la quota capitale, che sono le due componenti della rata di un mutuo.

La prima è più importante rispetto alla seconda agli inizi del rimborso e poi decresce progressivamente col passare del tempo. Al contrario, la seconda è minoritaria in principio e aumenta man mano che si va avanti.

Questo implica che col passare degli anni l’estinzione diventa meno vantaggiosa perché la maggior parte degli interessi è già stata pagata.

Le penali per l’estinzione anticipata di un mutuo

Chi sceglie l’opzione dell’estinzione anticipata di un mutuo, grazie al Decreto Bersani, a partire dal 2007, non deve pagare alcuna penale.

Diversamente, invece, i mutui stipulati prima dell’aprile 2007 devono mettere in conto alcuni oneri finanziari aggiuntivi. La legge, tuttavia, ha fissato dei tetti che non possono essere superati.

Nella situazione in cui un contratto di mutuo preveda penali di estinzioni superiori ai limiti dettati dalla nuova normativa, chi ha un mutuo in essere può fare richiesta alla banca di ridurre le penali fino ai livelli massimi consentiti. La legge non permette in alcun modo alla banca di rifiutare l’adeguamento alla penale massima.

Rimborso parziale di un mutuo

Se ci si trova con una disponibilità economica adeguata, quindi, conviene estinguere parzialmente un mutuo?

La risposta dipende da diverse variabili.

Nel caso in cui il risparmio sugli interessi passivi sia maggiore rispetto al guadagno su quelli attivi, converrà sicuramente l’estinzione parziale del mutuo.

Viceversa sarà opportuno pensare di investire la somma in un conto di risparmio.

Commenta

Loading Facebook Comments ...