Non è molto conosciuto, ma il mutuo per studenti universitari è la soluzione pensata per tutti coloro che vogliono comprare una casa o finanziare il proprio percorso di studi. Quindi il target ideale è rappresentato dai ragazzi che studiano e lavorano.

Nello specifico, si rivolgono a coloro che stanno seguendo un iter universitario, vale a dire un corso di studi triennale, biennale o un dottorato di ricerca. In linea con questi profili spesso c’è un limite di età (che non può superare i 35 anni). Un altro requisito implica che si sia svolto qualche lavoro, almeno per 18 mesi in due anni. È improbabile che il finanziamento, anche se erogato, copra il 100 % delle spese, tuttavia in molti casi le università vengono incontro da questo punto di vista, offrendo agevolazioni e promozioni.

I requisiti di un mutuo per universitari

Questa forma di finanziamento può essere richiesta e accettata se rientra in motivazioni che possiamo riassumere nelle seguenti tre:

Compravendita di una casa effettuata da uno studente universitario;
Finanziamento delle spese del percorso universitario;
Finanziamento di un viaggio all’estero o un anno sabbatico che sia funzionale a un’esperienza o a un progetto di lavoro.

Quali sono i pro di un mutuo per studenti universitari?

Nella maggior parte dei casi l’istruttoria è veloce, quindi si può avere subito il denaro a disposizione.

È un ottimo metodo per sostenere i costi della propria istruzione universitaria.

Il tasso di interesse tende a essere fisso, in modo da permettere un ammortamento semplice e lineare.

I requisiti reddituali sono coerenti con lo status e le possibilità di studente universitario.

Quali sono gli svantaggi di un finanziamento per studenti?

Naturalmente il primo potrebbe essere costituito da una liquidità che è vincolata alle esigenze di spese da sostenere.

Tra i requisiti richiesti per l’erogazione del finanziamento, assieme agli altri documenti, ci potrebbe essere una certificazione con la media degli esami sostenuti.

Alcuni istituti bancari, inoltre, potrebbero offrire agevolazioni interessanti, ma con l’obbligo di aprire un conto corrente presso la banca, prima dell’istruttoria del finanziamento.

Quali documenti servono per richiedere un mutuo universitario?

La maggior parte delle banche, per erogare un finanziamento per universitari, richiede un documentazione ben precisa. Ecco le carte da preparare.

Carta di identità e codice fiscale (vanno bene anche in fotocopia).
Attestazione del reddito negli ultimi 18 mesi.
Estratto conto (non è obbligatorio, ma potrebbe essere richiesto).
Libretto universitario (in copia – potrebbe essere richiesta anche una certificazione degli esami sostenuti, con la media del voto degli stessi).
Certificato di occupazione (solo se richiesta).
Documenti dell’immobile.
Preventivo delle spese universitarie.

Infine, bisogna ribadire che le università più grandi hanno stipulato convenzioni speciali per questi scopi con gli istituti bancari, quindi è altamente consigliabile cercare informazioni sui siti dei percorsi di studi.

Ci sono grossi gruppi bancari che offrono soluzioni interessanti che somigliano più a prestiti che a mutui veri e propri. Se non si sa da dove partire, si possono cercare i servizi messi a disposizione degli studenti da:  Sella, Intesa San Paolo, Unicredit, UBI Banca.

Commenta

Loading Facebook Comments ...