La tradizione gastronomica romana offre molti dolci tipici assolutamente da provare, tra i quali ricordiamo: il maritozzo, le castagnole e le frappe (tipici dolci carnevaleschi), la pizza cresciuta (dolce prenestino e tiburtino del periodo pasquale) e d’estate la rinfrescante grattachecca, che a differenza della granita è fatta con ghiaccio grattato a neve al quale vengono aggiunti sciroppi o succhi di frutta. Sono molte le pasticcerie della Capitale dove provare queste delizie e qui di seguito ve ne segnaliamo alcune.

Pasticcerie consigliate:

Panella

Panificio pasticceria che offre i dolci tipici dell’antica Roma fatti di fresca ricotta e spezie aromatiche, l’inimitabile pastiera napoletana, i veri cannoli siciliani preparati al momento, e poi le ricette della pasticceria di tutto il mondo.

Dove: Via Merulana 54
Zona/Metro: Vittorio Emanuele
Telefono: 06 4872 435

Regoli

La Pasticceria Regoli è una piccola bottega che produce i suoi dolci seguendo le più antiche ricette, dove i profumi della tradizione si fondono con la passione dei pasticceri, e i sapori sono ancora quelli di un tempo. Particolare riguardo è dato alle materie prime, scelte con cura e attenzione, da cui poter creare una pasticceria fatta di semplicità e genuinità.

Dove: Via dello Statuto, 60
Zona/Metro: Vittorio Emanuele
Telefono: 06 4872 812

Pompi

Specialità di questa pasticceria è il tiramisù Pompi, frutto di quasi 50 anni di esperienza, di un lungo e costante processo di miglioramento, di un’accurata selezione della materia prima e ovviamente da quelle piccole, fondamentali e uniche interpretazioni personali del suo creatore. Tutto questo ha permesso al tiramisù Pompi, di diventare a pieno titolo uno dei simboli del “made in Italy” più amati nel mondo.

Dove: Via ALBALONGA 7b-9-11
Zona/Metro: Ponte Lungo
Telefono: 06 7000 418

SCELTI PER TE

Commenta

Loading Facebook Comments ...