I romani sono particolarmente legati a una ricorrenza chiamata Natale di Roma, ma a cosa si riferisce?

Non ha niente a che vedere con la Natività cara ai cristiani, ma si riferisce a un’antica festività laica che risale al mito della fondazione di Roma, identificata con la data del 21 aprile.

Racconta Varrone che Romolo avrebbe infatti fondato la Città Eterna il 21 aprile del 753 a.C.

Da questa data in poi discende la cronologia romana, definita infatti con la locuzione latina Ab Urbe condita, ovvero “dalla fondazione della Città“, che conta gli anni a partire da tale presunta fondazione.

Da circa 20 anni sono ripresi i festeggiamenti del Natale di Roma grazie all’operato del Gruppo Storico Romano, associazione di rievocazione storica che, con rappresentazioni in costume e ricostruzioni storiche, festeggia la ricorrenza cittadina accogliendo ogni anno migliaia di turisti e accademici.

Auguri a Roma per il suo 2775° compleanno. Una festa per tutte le romane e tutti i romani che celebriamo con un ricco calendario di iniziative ed eventi gratuiti. Buon Natale di Roma!” scrive, sui suoi canali social, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

Sulle vicende accertate dagli storici contemporanei, mischiate alle leggende e alle eredità dei grandi del passato (soprattutto Tito Livio, con il suo “Ab urbe condita”), il regista Matteo Rovere ha creato il film “Il primo re” e la seguente serie tv “Romulus”, due fascinose produzioni che narrano le gesta compiute dai gemelli Romolo e Remo prima dell’arrivo sul Palatino. Aria di leggenda, violenta brezza romana, guerre e magie che condussero a quel 21 aprile 753 a. C.

Commenta

Loading Facebook Comments ...